Foto: ACI Sail / Studio Borlenghi

Con la prima edizione della ClubSwan 36 ACI Cup tenutasi a Rovinj (Rovigno), l’ACI è tornata in grande stile sulla scena velica mondiale.

Per oltre tre decenni l’ACI e la città di Rovigno hanno svolto un ruolo chiave nello sviluppo della Croazia come destinazione in cui svolgere regate di prestigio. Quel mix inconfondibile di fascino mediterraneo, eccellenza nautica e condizioni impeccabili presenti nel cuore della storica Rovigno hanno costituito il palcoscenico ideale per la prima edizione della ClubSwan 36 ACI Cup, la regata con la quale l’Aci è tornata in grande stile nel panorama nautico mondiale della vela.
La prima regata targata ClubSwan, svoltasi all’interno della marina ACI di Rovigno, dove hanno navigato equipaggi provenienti da tutta Europa, è stata organizzata congiuntamente dall’ACI e dall’ACI Sail, con il supporto della Nautor’s Swan, rinomato produttore di vela, che è anche l’ideatore del campionato di vela ClubSwan. Regate come The Nations Trophy, Rolex Swan Cup o Swan One Design Worlds vengono organizzate in famose località del Mediterraneo come Porto Cervo, St. Tropez e Palma di Maiorca, mentre la prima regata del genere in Croazia ha rappresentato anche l’occasione per annunciare i Campionati Europei ClubSwan 36 che Split (Spalato) ospiterà nell’ottobre del 2022.

«Il turismo nautico in Croazia si è affermato come uno dei principali generatori di una stagione turistica di successo. Pertanto, questa regata dovrebbe essere vista come uno strumento perfetto che ci permette di iniziare la stagione molto prima e di concluderla molto più tardi. L’obiettivo della partnership con la Nautor’s Swan è portare tali clienti e tali regate in Croazia con l’intento di sviluppare una generazione completamente nuova per quanto riguarda il turismo nautico. ClubSwan 36 ACI Cup ha dimostrato che Rovigno e l’intera costa croata non solo possiedono un enorme potenziale, ma sono anche dotate di un know how considerevole nell’organizzare regate di fama mondiale. È ormai un dato di fatto che il mondo della vela faccia parte integrante del DNA dell’ACI. E non solo come sport, ma anche come attività che contribuisce in modo significativo all’espansione dell’offerta turistica in Croazia e promuove il nostro mare nel miglior modo possibile», ha affermato il direttore dell’ACI Kristijan Pavić.
In occasione della regata ClubSwan 36, dopo tre giorni di navigazione a bordo di vere e propri “bolidi” marini progettati da uno degli architetti marittimi di maggior successo al mondo, Juan Kouyoumdjian, a festeggiare è stato l’equipaggio della Tracing Perfection, capitanato dallo skipper tedesco Daniel Kipp. Al secondo posto si è classificato l’equipaggio della Bracing Breeze, guidato dallo skipper polacco Lukasz Podniesinski e al terzo posto la Facer Future alla guida della skipper turca Nevra Ecker.
«Abbiamo avviato il progetto ACI Sail tre anni fa’ e questa regata rappresenta per noi una grande svolta. Definirei i bei tre giorni trascorsi a Rovigno “la vela della nuova generazione”, per via di tutti gli eventi che hanno accompagnato la ClubSwan 36 ACI Cup. Altrettanto entusiasti sono i clienti dell’ACI Sail, che saranno felici di condividere con i loro partner commerciali e amici il racconto delle ottime condizioni che hanno trovato a Rovigno, dell’ACI marina e di tutta la meravigliosa esperienza che hanno vissuto qui», ha affermato Ivan Kljaković Gašpić, Project Manager presso l’ACI Sail.

Esplorare ACI No.1 2022

All’interno dell’edizione completamente gratuita e in formato digitale potrete trovare il resto degli articoli insieme a tanti altri intereressantissimi contenuti.

Condividere: